Sequestro giudiziario

By | 26 Gennaio, 2018

 L’ avv. Tizio chiede all’ufficiale giudiziario Caio di eseguire un sequestro giudiziario di un’autovettura, precisando che il bene da sottoporre a sequestro può essere rinvenuto soltanto la domenica nelle vicinanze dell’abitazione dell’esecutato. Negli altri giorni della settimana, infatti, il bene si trova all’estero.

L’esecuzione del sequestro in giorno festivo non risulta autorizzata da un giudice. E’ legittima la richiesta dell’Avv. Tizio?

Risposta: La richiesta dell’Avv. Tizio è sicuramente legittima, atteso che il divieto di esecuzione nei giorni festivi (salva l’autorizzazione del giudice) è previsto soltanto per il pignoramento mobiliare (art. 519 c.p.c.) e, di conseguenza, per il sequestro conservativo (cfr. Cass. Civ., sez.II, 24 agosto 1990, n. 8679, cfr. nella sezione “giurisprudenza”).

E’ tuttavia legittimo anche il diritto dell’ufficiale giudiziario Tizio di decidere autonomamente il giorno e l’orario dell’accesso e di godere di un giorno di riposo settimanale. Egli potrà pertanto rifiutarsi di eseguire l’accesso di domenica ed il legittimo diritto del richiedente resterà inattuato.

Si scontrano, nel caso specifico, due legittime pretese: il diritto del sequestrante di ottenere la relativa esecuzione ed il diritto dell’ufficiale giudiziario di godere del giorno di riposo settimanale.
In questo ed altri simili casi sarebbe auspicabile un intervento del legislatore.