Esecuzioni

9 Febbraio 2016

Nomina del Medico legale spetta all’Ufficiale Giudiziario

Nomina del medico legale spetta all’ufficiale giudiziario

Interessante provvedimento del Tribunale di Roma nel quale viene disposta la cessazione dell’attività di designazione da parte della Quarta Sezione Civile bis dei medici incaricati di coadiuvare gli ufficiali giudiziari nell’espletamento delle operazioni di rilascio. Il provvedimento della Sezione IV Bis Civile del Tribunale di Roma pone fine ad una consuetudine che non trovava alcun fondamento normativo in merito alla nomina di ausiliari dell’ufficiale giudiziario.

Tribunale Ordinario di Roma

Sezione IV bis civile

Il Presidente di Sezione

premesso che da lungo tempo la prassi di questa sezione è quella di provvedere alla designazione dei medici che provvedono ad assistere l’ufficiale giudiziario nella effettuazione delle operazioni di rilascio degli immobili occupati da persone ammalate o anziane;

che, tuttavia, tale prassi non appare conforme a legge in quanto la nomina non rientra tra le funzioni del giudice dell’esecuzione ed è l’U.n.e.p. a dover adottare le misure necessarie per portare a termine l’esecuzione, individuando, coloro che devono coadiuvare l’ufficiale, giudiziario nell’espletamento dei suoi compiti;

che lo svolgimento dell’esecuzione avviene, infatti, a cura dell’ufficiale giudiziario territorialmente competente il quale opera in piena autonomia e procede al compimento delle attività materiali in cui si estrinseca il procedimento ed il giudice dell’esecuzione viene investito dell’esecuzione solo nel caso in cui le parti propongano l’istanza prevista dall’art. 610 cpc. chiedendogli di pronunciare i provvedimenti ritenuti opportuni;

che, peraltro, la prassi del Tribunale di Roma non sembra condivisa da altri uffici giudiziari;

rilevato, per altro verso, dopo la designazione del medico il giudice dell’esecuzione non ha il potere di effettuare alcun controllo sull’attività del professionista designato né sul compenso da lui richiesto;

ritenuto che, in tale situazione, appare Opportuno rimettere all’U.n.e.p. l’attività di designazione dei medici e di ogni altro soggetto che debba coadiuvare l’ufficio nell’attività esecutiva;

P.Q.M.

dispone che cessi l’attività di designazione da parte di questa sezione dei medici incaricati di coadiuvare gli ufficiali giudiziari nell’espletamento delle operazioni di rilascio;

dispone la trasmissione del presente provvedimento all’UN.E.P. per quanto di competenza;

manda alla cancelleria per l’esecuzione.

Roma 3.12.2015

Il Presidente

nomina del medico legale spetta all’ufficiale giudiziario

Leggi il provvedimento sul sito del Tribunale di Roma

Ultimi articoli

E-learning 27 Maggio 2024

AVVISO – PUBBLICAZIONE LINKS -Corso FPFP24008 – PROGETTO EJNita 2.0 – 30/31 maggio 2024

Corso FPFP24008 “Il punto sulla giurisprudenza della Corte di Giustizia e della Corte di Cassazione in materia di cooperazione giudiziaria civile” PROGETTO EJNita 2.

E-learning 25 Maggio 2024

9 e 10 luglio 2024 convegno sugli strumenti di cooperazione giudiziaria dell’UE in materia civile

L’8 gennaio 2024, l’UEHJ e altri partner hanno iniziato ad attuare il progetto europeo e-FILIT (Per una migliore attuazione del diritto dell’UE e l’uso dei sistemi di tecnologia dell’informazione e della comunicazione (TIC) nei settori della cooperazione giudiziaria dell’UE attraverso la formazione interprofessionale).

E-learning 6 Maggio 2024

Corso on line in materia di protezione dei dati per Ufficiali Giudiziari 13 e 14 giugno 2024

Il giorno 13 e 14 giugno 2024 l’Associazione Internazionale degli Ufficiali giudiziari (UIHJ), il Centro per il diritto costituzionale europeo (CECL) e per l'Italia l'Associazione Ufficiali Giudiziari in Europa(AUGE), organizzano 2 giorni di formazione rivolti agli ufficiali giudiziari e a tutti coloro che in ambito giudiziario devono confrontarsi con la protezione dei dati nell'ambito dell'esecuzione civile.

E-learning 23 Aprile 2024

Il punto sulla giurisprudenza della corte di giustizia e della corte di cassazione in materia di cooperazione giudiziaria civile

PROGETTO EJNITA 2.0 Data: 30 e 31 maggio 2024Luogo: on line su piattaforma Microsoft Teams Responsabile del corso: Roberto Giovanni Conti, Loredana Nazzicone Esperte formatrici: Roberta Bardelle, Elena D’Alessandro Per i dettagli clicca qui Il corso – parte integrante dei programmi di aggiornamento sulla giurisprudenza offerti dalla SSM – è organizzato nel contesto del progetto EJNita 2.

torna all'inizio del contenuto