143 cpc irreperibilità

19 Maggio 2021

Notificazione al destinatario irreperibile ex art 143 cpc

E’ molto diffusa tra i cittadini, o persone comunque residenti nel nostro Paese, la
convinzione per cui chi non vuol ricevere una multa, una cartella di pagamento, un avviso di
accertamento dell’Agenzia delle Entrate o l’atto giudiziario per il recupero di un credito, dovrà solo
evitare di ricevere la notifica formale dell’atto rendendosi, concretamente, “non rinvenibile” al proprio indirizzo di abitazione.

Nella pratica notificatoria quotidiana si assiste frequentemente a diverse forme di “tentativi
di scomparire”: il “potenziale” destinatario può limitarsi a togliere il proprio nome dal citofono, o,
in modo più radicale, a rimuovere la cassetta delle lettere dall’ingresso di casa; alcuni arrivano a
dichiarare la propria residenza anagrafica in un indirizzo del territorio del Comune ove in realtà non
vivono (spesso in luoghi evidentemente non abitabili, come ruderi o edifici industriali), contando
anche sulle difficoltà che, a volte, incontrano i servizi comunali dello stato civile nell’effettuare le
verifiche circa l’effettiva presenza del destinatario.

In altri casi, sempre più frequenti, le persone si allontanano semplicemente dalla propria
abitazione/residenza senza curarsi di “aggiornare” l’anagrafe, trasferendosi in altro Comune, o
Regione, o Nazione (si pensi ai numerosi cittadini stranieri che, senza vincoli di lavoro o rapporti
sociali né scrupoli di ordine burocratico-amministrativo, rientrano nei propri Paesi d’origine,
lasciando spesso tutti i propri beni od oggetti lì dove li hanno acquistati), senza lasciare
informazioni sulla loro nuova collocazione………..

Ultimi articoli

E-learning 27 Maggio 2024

AVVISO – PUBBLICAZIONE LINKS -Corso FPFP24008 – PROGETTO EJNita 2.0 – 30/31 maggio 2024

Corso FPFP24008 “Il punto sulla giurisprudenza della Corte di Giustizia e della Corte di Cassazione in materia di cooperazione giudiziaria civile” PROGETTO EJNita 2.

E-learning 25 Maggio 2024

9 e 10 luglio 2024 convegno sugli strumenti di cooperazione giudiziaria dell’UE in materia civile

L’8 gennaio 2024, l’UEHJ e altri partner hanno iniziato ad attuare il progetto europeo e-FILIT (Per una migliore attuazione del diritto dell’UE e l’uso dei sistemi di tecnologia dell’informazione e della comunicazione (TIC) nei settori della cooperazione giudiziaria dell’UE attraverso la formazione interprofessionale).

E-learning 6 Maggio 2024

Corso on line in materia di protezione dei dati per Ufficiali Giudiziari 13 e 14 giugno 2024

Il giorno 13 e 14 giugno 2024 l’Associazione Internazionale degli Ufficiali giudiziari (UIHJ), il Centro per il diritto costituzionale europeo (CECL) e per l'Italia l'Associazione Ufficiali Giudiziari in Europa(AUGE), organizzano 2 giorni di formazione rivolti agli ufficiali giudiziari e a tutti coloro che in ambito giudiziario devono confrontarsi con la protezione dei dati nell'ambito dell'esecuzione civile.

E-learning 23 Aprile 2024

Il punto sulla giurisprudenza della corte di giustizia e della corte di cassazione in materia di cooperazione giudiziaria civile

PROGETTO EJNITA 2.0 Data: 30 e 31 maggio 2024Luogo: on line su piattaforma Microsoft Teams Responsabile del corso: Roberto Giovanni Conti, Loredana Nazzicone Esperte formatrici: Roberta Bardelle, Elena D’Alessandro Per i dettagli clicca qui Il corso – parte integrante dei programmi di aggiornamento sulla giurisprudenza offerti dalla SSM – è organizzato nel contesto del progetto EJNita 2.

torna all'inizio del contenuto