News

11 Marzo 2013

Cosa sono e in quali casi devono essere inviate CAD e CAN

Cosa sono e in quali casi devono essere inviate la CAD e la CAN

Che cos’è, e in quali casi deve essere inviata, la CAD (Comunicazione di Avvenuto Deposito)?
La CAD è una raccomandata, con ricevuta di ritorno, inviata dall’agente postale in seguito al mancato recapito del plico contenente l’atto giudiziario o stragiudiziale la cui notifica è stata effettuata a mezzo del servizio postale e il cui tentativo di consegna sia risultato vano per l’assenza del destinatario e delle altre persone idonee al ritiro; pertanto il plico è stato depositato presso l’ufficio postale ove l’interessato potrà ritirarlo.
Nella suddetta raccomandata l’agente postale comunica al destinatario la data in cui è stata tentata la consegna del plico contenente l’atto giudiziario, e lo informa che potrà ritirare il plico presso l’ufficio postale.
Il plico contenente l’atto giudiziario o stragiudiziale viene restituito al mittente decorsi sei mesi dalla comunicazione, durante i quali il destinatario può effettuare comunque il ritiro presso l’ufficio postale.
La ricevuta di ritorno della raccomandata contenente l’atto giudiziario, invece, sarà restituita al mittente decorsi 10 giorni dalla spedizione della CAD che coincide con il giorno di deposito del plico nell’ufficio postale.
In questo caso, la notifica si ha per avvenuta decorsi i suddetti 10 giorni di deposito e si perfeziona per “compiuta giacenza”.
L’agente postale deve indicare sulla ricevuta di ritorno della CAD la data di del suo invio e, in caso di mancato ritiro del plico contenente l’atto giudiziario presso l’ufficio postale, dovrà indicare sulla ricevuta di ritorno del plico contenente l’atto giudiziario la data in cui sono decorsi i dieci giorni di “compiuta giacenza” con la dicitura “plico non ritirato nei dieci giorni previsti per la giacenza”.
Sia la ricevuta di ritorno della CAD, che la ricevuta di ritorno del plico contenente l’atto giudiziario devono essere restituite al mittente (richiedente la notifica).
Se il destinatario si presenta nell’ufficio postale e ritira il plico, durante il periodo di giacenza, l’agente postale indicherà sulla ricevuta di ritorno la data del ritiro.
In questo caso, la notifica si avrà per avvenuta nel giorno del ritiro presso l’ufficio postale.

133) Che cos’è, e in quali casi deve essere inviata, la CAN (Comunicazione di Avvenuta Notifica)?
La CAN è una raccomandata, senza ricevuta di ritorno, inviata dall’agente postale qualora consegni un plico contenente un atto giudiziario o stragiudiziale, notificato a mezzo del servizio postale, a una persona diversa dal destinatario dell’atto.
Ad esempio, il plico raccomandato contenente l’atto giudiziario è stato ritirato dal custode, dal vicino o da un familiare del destinatario.
In questo caso, quindi, l’agente postale dovrà inviare al destinatario la comunicazione di avvenuta notifica in cui indicherà la data in cui è stato consegnato il plico e la persona che lo ha ricevuto.
Dopo l’invio della CAN l’agente postale deve annotare sulla ricevuta di ritorno del plico contenente l’atto giudiziario consegnato, il numero della raccomandata contenente la comunicazione di avvenuta notifica (CAN) e la data dell’invio.
In questo caso la notifica si ha per avvenuta nella data della consegna del plico contenente l’atto giudiziario e non nella data di consegna della CAN.

134) L’invio della CAD e della CAN è previsto nel caso in cui si invia l’avviso di deposito dell’atto nella casa comunale ai sensi degli artt. 140, 139 o 660 c.p.c.?Assolutamente no.
Al fine di evitare l’invio della CAN o della CAD l’ufficiale giudiziario deve indicare sul plico inviato e sul retro della ricevuta di ritorno che trattasi di invio di avviso ai sensi dell’art 140 c.p.c. (oppure 157 c.p.p. o 139 c.p.c. oppure 660 c.p.c.), pertanto non soggetto a invio di ulteriore avviso (eventualmente è possibile usare la formula breve “avviso”).
E’ ovvio che qualora manchi tale indicazioni l’agente postale procederà, nei casi previsti, a inviare i relativi avvisi CAN e/o CAD.

 Schema esemplificativo

Emissione CAD:casi e modalità Mancata consegna del plico contenente l’atto giudiziario da parte dell’agente postale per assenza del destinatario o per assenza o rifiuto delle altre persone idonee alla ricezione del plico notificato esclusivamente a mezzo del servizio postale. Osservazioni:La CAD è inviata dall’agente postale e non dall’ufficiale giudiziario.
La CAD viene inviata con ricevuta di ritorno che dovrà essere riconsegnata al mittente con l’indicazione della data dell’eventuale consegna.
Emissione CAN:casi e modalità Consegna del plico a persona diversa dal destinatario. Ad es. custode, familiare convivente, vicino. Osservazioni.La CAN è inviata dall’agente postale e non dall’ufficiale giudiziario.
Non prevede la ricevuta di ritorno. La data e il numero della raccomandata CAN devono essere trascritte sulla RR del plico contenente l’atto giudiziario.
Perfezionamentodella notifica Alla data di ricezione del plico in caso di consegna al destinatario o al consegnatario. (custode, familiare, vicino).
Dieci giorni dal deposito e dalla spedizione dell’avviso in caso di emissione CAD. Ovvero, alla data del ritiro qualora l’atto venga ritirato dal destinatario, o suo delegato, presso l’ufficio postale durante il periodo dei 10 giorni di giacenza.
Osservazioni.In caso di notifica a mezzo del servizio postale di un atto giudiziario diretto a una persona giuridica non è previsto l’invio di alcuna comuni-cazione CAD o CAD.
L’invio della CAN e CAD non è prevista nel caso di invio dell’avviso ai sensi degli artt. 140, 139, 660 c.p.c.

Le risposte che avete letto sono tratte da:

“Le notificazioni civili: istruzioni per l’uso. 175 risposte sulle notificazioni in Italia degli atti giudiziari nel processo civile e 10 cose da sapere prima di richiedere la notifica all’ufficiale giudiziario”
di Giuseppe Marotta e Giovanni de Filippo

Il testo è disponibile in versione cartacea su: AMAZON(copertina e link) a € 12,57
e in versione ebook a €. 2,49 tramite registrazione a Ultimabooks, ove è anche possibile noleggiarlo per 2 giorni a € 0,99 o per 7 giorni a €. 1,49.
Disponibile anche su Feltrinelli (link) e molte altre librerie online.
Clicca qui   per leggere l’introduzione e l’indice.

 

 

 

 

Ultimi articoli

Uncategorized 8 Giugno 2022

IL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI: COSA CAMBIA DAL 22 GIUGNO 2022?

IL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI: COSA CAMBIA DAL 22 GIUGNO 2022? Il 24 dicembre 2021 è stata pubblicata in G.

Formazione 5 Gennaio 2022

Convenzione Ufficiali Giudiziari Corso on line per Mediatori Civili

Ultimi posti disponibili per l’iscrizione alla sessione estiva del Corso per Mediatori Civili Professionisti in convenzione per gli Ufficiali Giudiziari in partenza il prossimo 10 Gennaio 2022.

torna all'inizio del contenuto