progetti europei

31 Gennaio 2018

Al via Progetto europeo per l’ampliamento del repertorio europeo degli ufficiali giudiziari

Al via Progetto europeo per l’ampliamento del repertorio europeo degli ufficiali giudiziari

La Camera Europea degli Ufficiali Giudiziari – CEHJ ha ottenuto l’approvazione del progetto europeo per l’ampliamento del repertorio europeo degli ufficiali giudiziari, bandito dalla Commissione europea lo scorso gennaio in collaborazione con l’Associazione bulgara per lo sviluppo dell’esecuzione giudiziaria (JEDI) e il Ministero della Giustizia italiano.

Il progetto, dal titolo   “Trova l’Ufficiale Giudiziario II” (FAB II) , finalizzato alla allargamento repertorio europeo, directory creata in un progetto precedente (ECE / esecuzione giudiziaria in Europa) anche co-finanziato dalla Commissione tra il giugno 2010 e giugno 2012), che ha interessato gli ufficiali giudiziari di Francia, Belgio, Lussemburgo, Ungheria e Polonia.
Ha lo scopo ultimo di rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra le parti coinvolte in procedimenti civili in Europa e facilitare l’accesso alla giustizia per i cittadini e le imprese europee,

“Trova l’Ufficiale Giudiaziario II”, che dovrebbe iniziare nel mese di settembre 2016, ha un budget di 454.000 €,   di cui 361.000 € finanziati dall’Unione Europea. 
I costi di sviluppo dei elenchi elettronici nazionali e il connettore sul repertorio europeo sarà finanziato al 80% da fondi europei, la CEHJ apporterà il suo supporto legale e tecnico per l’attuazione di questi strumenti. L’elenco sarà poi integrato nel portale e-justice della Commissione europea e sarà molto importante nel quadro del regolamento relativo a l’ordinanza europea per il pignoramento conservativo dei conti bancari (in vigore da gennaio 2017).

Inoltre, anche il progetto Me-Codex progetto sostenuto dal Ministero tedesco della Giustizia, nel la CEHJ è un membro del consorzio insieme al consiglio del notariato dell’Unione Europea (CNUE) e del Consiglio Europeo degli avvocati (CCBE ), è stato selezionato dalla Commissione europea per il co-finanziamento. Questo progetto ci permetterà di finanziare il collegamento tra le piattaforme europee per la notificazione elettronica (EJS) ed e-CODEX, pari a 30.000 €

Leggi la versione originale sul sito della CEHJ

Ultimi articoli

E-learning 27 Maggio 2024

AVVISO – PUBBLICAZIONE LINKS -Corso FPFP24008 – PROGETTO EJNita 2.0 – 30/31 maggio 2024

Corso FPFP24008 “Il punto sulla giurisprudenza della Corte di Giustizia e della Corte di Cassazione in materia di cooperazione giudiziaria civile” PROGETTO EJNita 2.

E-learning 25 Maggio 2024

9 e 10 luglio 2024 convegno sugli strumenti di cooperazione giudiziaria dell’UE in materia civile

L’8 gennaio 2024, l’UEHJ e altri partner hanno iniziato ad attuare il progetto europeo e-FILIT (Per una migliore attuazione del diritto dell’UE e l’uso dei sistemi di tecnologia dell’informazione e della comunicazione (TIC) nei settori della cooperazione giudiziaria dell’UE attraverso la formazione interprofessionale).

E-learning 6 Maggio 2024

Corso on line in materia di protezione dei dati per Ufficiali Giudiziari 13 e 14 giugno 2024

Il giorno 13 e 14 giugno 2024 l’Associazione Internazionale degli Ufficiali giudiziari (UIHJ), il Centro per il diritto costituzionale europeo (CECL) e per l'Italia l'Associazione Ufficiali Giudiziari in Europa(AUGE), organizzano 2 giorni di formazione rivolti agli ufficiali giudiziari e a tutti coloro che in ambito giudiziario devono confrontarsi con la protezione dei dati nell'ambito dell'esecuzione civile.

E-learning 23 Aprile 2024

Il punto sulla giurisprudenza della corte di giustizia e della corte di cassazione in materia di cooperazione giudiziaria civile

PROGETTO EJNITA 2.0 Data: 30 e 31 maggio 2024Luogo: on line su piattaforma Microsoft Teams Responsabile del corso: Roberto Giovanni Conti, Loredana Nazzicone Esperte formatrici: Roberta Bardelle, Elena D’Alessandro Per i dettagli clicca qui Il corso – parte integrante dei programmi di aggiornamento sulla giurisprudenza offerti dalla SSM – è organizzato nel contesto del progetto EJNita 2.

torna all'inizio del contenuto