Articoli

8 Settembre 2016

Resoconto tavolo tecnico Revisione dei profili professionali.

Così come concordato nelle giornate del sei e sette settembre si sono svolti i previsti incontri del tavolo tecnico in tema di Revisione dei profili professionali. All’incontro hanno partecipato, per l’Amministrazione, il Direttore Generale del Personale, Dott.ssa Fabbrini, il Direttore Generale del Bilancio, Dott. Bedetta e, all’inizio delle riunione del sette, il Capo Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, Dott. Natoli.

Il Direttore Generale del Personale ha preannunciato la pubblicazione del bando ex art. 21 quater legge 132/2015 per il prossimo 12 settembre nonché la firma di una direttiva del Ministro sul Personale Amministrativo. Tale direttiva è stata già trasmessa alle Organizzazioni Sindacali e ne pubblichiamo copia. Successivamente il Direttore Generale ha espresso la volontà dell’Amministrazione di: rimodulare gli organici di ciascuna area, con un consistente “dimagrimento” della prima area; rivedere i profili professionali, adattando le declaratorie professionali alle nuove procedure telematiche; introdurre nuovi profili, in particolare tecnici; procedere alle nuove assunzioni con riferimento ai profili rivisitati ed ai profili di nuova introduzione; procedere parallelamente alla trattiva sul FUA. In merito alla situazione degli organici la delegazione di parte pubblica ha prodotto una tabella, che pubblichiamo, nella quale sono riportate anche le attuali scoperture al netto dei posti resi disponibili per la mobilità da altre Pubbliche Amministrazioni. Il Direttore Generale del Bilancio, dal canto suo, ha comunicato l’entità delle somme del FUA 2015 (complessivamente circa 41 milioni per tutti i dipartimenti) precisando che tali somme dovrebbero essere confermate per il 2016.

Preliminarmente CGIL, CISL e UIL, richiamando i contenuti della nota inviata il 5 settembre, hanno evidenziato le problematiche poste dalla presa di possesso di Personale proveniente dagli enti di area vasta (ex province) e dalla Croce Rossa ribadendo la richiesta di una formazione adeguata di questi lavoratori al fine di consentire agli stessi di inserirsi al più presto nell’assetto organizzativo degli uffici, senza pregiudizio per gli altri lavoratori già impegnati ad assicurare i quotidiani adempimenti ordinari. Proprio partendo dalle legittime lagnanze pervenute dagli uffici giudiziari in conseguenza della immissione nei ruoli dei predetti lavoratori, CGIL, CISL e UIL hanno invitato l’Amministrazione a procedere senza indugio verso la stipula di un nuovo ed innovativo contratto integrativo: fornendo, una dettagliata proposta scritta sulla revisione dei profili professionali per il DOG; aprendo i tavoli tecnici anche sulla revisione dei profili professionali presso gli altri dipartimenti (Amministrazione Penitenziaria, Giustizia Minorile e di Comunità, Archivi Notarili); convocando senza ulteriori indugi il tavolo negoziale sul FUA (parte variabile 2015 e 2016) anche al fine di concordare nuove progressioni per tutti i profili professionali e per sbloccare il passaggio nell’area seconda degli ausiliari e così poter ridurre la prima area a favore delle altre e favorire lo sviluppo di una amministrazione maggiormente qualificata; la pubblicazione di bandi di mobilità interna, in applicazione dell’Accordo del 27.3.2007, prima delle previste assunzioni di nuovo personale ovvero, prima di ulteriori immissioni nei ruoli di personale proveniente da altre pubbliche Amministrazioni.

I lavori sono stati aggiornati ai prossimi incontri già calendarizzati a partire dal prossimo 21 settembre.

I link per scaricare gli allegati:
direttiva ministro revisione profili professionali

Tabella organico

Ultimi articoli

Uncategorized 12 Luglio 2022

Domande antiche per affrontare il futuro – contributo scritto al Congresso U.I.H.J. di Dubai 2021 – Orazio MELITA

Stimatissimo sig. Presidente, gentili colleghe, egregi colleghi[1], il tema portante di questo congresso è quanto mai di primaria importanza, non c’è alcun dubbio che l’umanità stia vivendo in questi anni una rivoluzione epocale ancor più profonda della rivoluzione industriale, in altre parole la casa, il nostro nuovo habitat, in cui siamo destinati a vivere sarà digitale ma proprio per questo prima ancora di domandarci quali tende mettere alle finestre di questa nuova casa dobbiamo interrogarci sul terreno su cui poggia per esser sicuri delle sue fondamenta.

Uncategorized 12 Luglio 2022

Lettera aperta in occasione dei referendum sulla giustizia

Caro elettore italiano, mi rivolgo a te, a tutti voi in questa tornata referendaria sulla “giustizia” sia che abbiate scelto di votare cinque “sì”, sia che abbiate preferito votare “no” oppure che abbiate esercitato il vostro diritto di non votare per alcuni o per tutti i quesiti referendari.

Uncategorized 8 Giugno 2022

IL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI: COSA CAMBIA DAL 22 GIUGNO 2022?

IL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI: COSA CAMBIA DAL 22 GIUGNO 2022? Il 24 dicembre 2021 è stata pubblicata in G.

torna all'inizio del contenuto