23° Congresso degli Ufficiali Giudiziari intervista Anil R Seewoonarain

By | maggio 31, 2018


In occasione del 23º congresso internazionale dell’UIHJ, abbiamo
intervistato il collega Anil R Seewoonarain Ufficiale Giudiziario sull’isola delle Mauritius.

Il collega ha spiegato all’AUGE che nelle Mauritius gli Ufficiali Giudiziari sono funzionari dello Stato e stante l’enorme mole di lavoro è stato inevitabile richiedere una riforma del loro statuto.

Con l’appoggio di alcune rappresentanze locali, dall’Unione Internazionale degli Ufficiali Giudiziari, ma anche dalle autorità competenti Mauriziani e degli avvocati/procuratori legali, hanno contattato il Ministero della Giustizia, evidenziando che la quantità di lavoro era insostenibile con gli orari di lavoro dei funzionari.
A questo punto è apparso logico ed equo di liberalizzare gli ufficiali giudiziari che lo desideravano per rendere il servizio della giustizia più efficace per i cittadini e l’economia del paese.
Così oggi esistono sia degli Ufficiali Giudiziari funzionari che libero professionisti. Occorre precisare che la maggioranza dei colleghi ha fatto la scelta di diventare autonomi, liberi professionisti.